Abbiamo Ricevuto 20 iPhone 5 e ve li regaliamo…

“Abbiamo ricevuto 20 iPhone 5 16GB che non possono essere venduti perché non sono sigillati. Per questo motivo, stiamo facendo una lotteria su questa pagina!” evviva! Chi non vorrebbe un iPhone 5 gratis? Andiamo, likiamo e condividiamo subito per convalidare la nostra partecipazione! Alè! Ecco, è più o meno questo ciò che migliaia di persone hanno fatto in queste ultime ore. Probabilmente ne sarete già al corrente, ma in caso contrario ve lo diciamo di seguito. Sta circolando su Facebook una nuova pagina che promette prodotti Apple gratis in cambio di like e condivisioni. Se nessuno regala nulla, come mai gli autori di questa pagina hanno voluto invece omaggiare per ben venti volte un dispositivo il cui costo supera i 700 euro? Tutta la verità sul fenomeno del momento all’interno del nostro articolo.

Schermata-2013-03-06-alle-19.23.23-570x282Da qualche giorno avrete sicuramente notato nella vostra Timeline di Facebook dei link a pagine che promettono di regalare un tot di dispositivi Apple (ma anche Galaxy di Samsung) a chi seguirà delle semplici istruzioni. Il fenomeno è andato fuori controllo e sono in tantissimi gli ignari utilizzatori del social network ad essere cascati nell’ennesima trappola attira-seguaci.

Ecco cosa recita il famoso link per partecipare all’estrazione:

Abbiamo ricevuto 20 iPhone 5 16GB che non possono essere venduti perché non sono sigillati. Per questo motivo, stiamo facendo una lotteria su questa pagina!
Tutto quello che dovete fare è completare i semplici passi qui sotto per partecipare!

Fase 1. Metti “Mi piace” alla foto e alla pagina
Passo 2. Condividi questa foto.
Passo 3. Commento colore nero / bianco

I fortunati vincitori saranno selezionati entro l’8 Marzo. Solo le persone che hanno completato tutte le fasi possono partecipare. I vincitori saranno annunciati alla nostra fan page di Prodotti Apple Gratuiti o in messaggio privato in modo da assicurarsi che ci segui su Facebook. Buona fortuna.

Bene. Fatto questo, migliaia di persone sono da giorni in trepidante attesa e stanno controllando ossessivamente la propria casella di posta alla ricerca dell’atteso messaggio in cui sarà comunicata la vincita di uno degli iPhone 5 in palio. Peccato che quel messaggio non arriverà mai, a nessuno dei partecipanti.

Perché ne siamo così sicuri? Beh, in realtà la cosa è lampante. Un telefono nuovo, seppur non sigillato, lo si può rivendere su eBay o altri lidi simili. Perché mai rinunciare ad almeno 500-600 euro (il celofan esterno quanto può valere?) solo perché le confezioni non sono più sigillate? E un attimo: sono 20 telefoni, quindi, dato che la matematica non è un optional, i benefattori di Prodotti Apple Gratuiti starebbero rinunciando ad una cifra minima di 10.000 euro per regalare 20 telefoni a perfetti sconosciuti. Wow! Ovviamente non è così. Chiunque potrebbe dar inizio ad un concorso fasullo promettendo, magari 500 Ferrari in palio. Chi mai potrà dimostrare il contrario? Ed è così che molti, in buona fede, cadono nel tranello.

Perché mai, poi, si dovrebbe architettare tutto ciò senza alcun apparente ritorno? In realtà un ritorno c’è infatti. I contest (fasulli) di questo tipo generano link su link, like a ripetizione e condivisioni, tutti elementi che fanno la gioia dei burattinai che si nascondono dietro la struttura del teatrino. Una pagina con più link in entrata, più fan e più condivisioni ha un potenziale di vendita (si parla di soldi) più alto rispetto a quello di una pagina appena nata. Inoltre, altro modo di fare molto diffuso, è quello di ottenere facilmente dei seguaci in modo “virale” (ad esempio accade su Twitter con gli account fake che promettono nuovi jailbreak) per poi convertire la pagina (o l’account di Twitter) in un qualcosa di completamente diverso – Prodotti Apple Gratis potrebbe diventare una pagina in cui si discute dello scioglimento dei ghiacciai ai poli – per supportare una nuova attività.

“Ma tentar non nuoce!” si potrebbe obiettare, e su questo non possiamo contraddirvi. Ma se tentare vuol dire rendersi ridicoli agli occhi di tantissime persone (perché ormai sono tantissimi a guardare quella pagina), allora probabilmente bisognerebbe pensarci due volte.

Bianco. Nero. Nero. Bianco. Bianco. È una truffa! Nero. Bianco. Bianco. Nero. Voi avete partecipato? Dite la verità!