Foxconn userà dei robots nella linea di produzione

In una recente riunione degli azionisti, il CEO di Foxconn Terry Gou ha annunciato che l’azienda sutilizzerà i robot per aiutare l’assemblaggio dei dispositivi prodotti, sottolineando che Apple sarà la prima azienda a utilizzare tale servizio.

foxconn robots

 

 

I Foxconn robots sono già stati rinominati “Foxbots”, ogni robot sarà in grado di assemblare una media di 30.000 dispositivi con un risparmio nella produzione da $ 20.000 a $ 25.000. Gou ha dichiarato che i dispositivi di assemblaggio stanno subendo la loro fase di collaudo finale, entro l’anno Foxconn prevede di avere attivi 10.000 robot per le sue fabbriche. 

Foxconn è stata compagna di lunga data di Apple e patner primario nel montaggio di Phone, iPad, e iPod. 

Nel 2011, è stato riferito che Foxconn vorrebbe sostituire una parte dei suoi lavoratori con 1 milione di robots, anche se non era chiaro al momento in quanti posti di lavoro sarebbero sostituiti da questi ultimi. 

Nella relazione annuale dello scorso anno, Apple ha anche rivelato che è stato investito un record di 10,5 miliardi dollari in tecnologia avanzata della catena di montaggio, di cui molti di questi investimenti in direzione di macchine avanzate, tra cui robot di assemblaggio. Un rumors all’inizio di quest’anno ha notato che Apple starebbe lavorando per spostare la produzione di batterie per iPhone verso linee automatizzate, permettendo ai fornitori di ridurre la domanda di manodopera e spostano le risorse verso attività produttive su altre parti. 

Foxconn ha recentemente intensificato i propri sforzi di produzione in vista del lancio di Apple iPhone 6 previsto per questo autunno, assumendo 100.000 nuovi lavoratori da inserire nelle linee di montaggio dell’iPhone 6. L’iPhone 6 dovrebbe entrare in due dimensioni di 4,7 pollici e 5,5 pollici, e dispongono di un profilo più sottile, una fotocamera migliore, un processore A8 più veloce e più performante.